.
Annunci online

  avocado [ NON AGITIAMOCI: TANTO NEI TEMPI LUNGHI SAREMO TUTTI MORTI. "...E quando una persona mite decide di fare la stronza, lo sa fare. Alla grande. Freddamente. Lucidamente. Con cattiveria. Senza sconti".www.unamanciata di more.splinder.com ]
 
 
         
 


Ultime cose
Il mio profilo


grandmere
ROSA
MARGHE
TIGLI
CARLO
ROMANA
VALENTINA
MAZZULLO
PIGIAMA A RIGHE
fort
LOTO
ENRICO
GIORS
OLTRE IL CANCRO
MARINA
ALTEZZA REALE
OLGHINA DI ROBILANT
WIDE
MAMIGA'
MIA
GIORGIA
CHIARA
EMILY
AGRI
CAUTY
STEFANO
GARBO
ZENA
DELPHINE
MURASAKI
NONNA
RENATA
BARBARA
CONGEDO
DISINFORMAZIONE
VIDEOMISTERI
GARDENIA
RICETTE REALI
CORRIERE
REPUBBLICA
STAMPA
VECCHILIBRI
GIORNALE
AMAZZONE
JUNG
ALLE
ROYALDUE
VEJA
LAURA
PUNTOVIOLA
CATERINA
L'ANCORA
IL RASOIO DI OCCAM
LOREDANA LIPPERINI
MARTA
SVEZIA
VARIA NOBILTA'
MAXIMA
ESTEL
VALLEBORMIDA
SPINOZA
SAVOIA
antonella landi
voghera
università pavia
Archiniere
elasti-girl
alessandria
il piccolo
provincia pavese
oltrepò
genslabo
mistero

cerca
letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom
 


13 settembre 2010

PRIMO GIORNO DI SCUOLA

 

Le promesse vanno sempre mantenute, non è vero? Ecco perchè, questa mattina, primo giorno di scuola, alle otto meno cinque, sono entrata in quinta E geo e ho assegnato le verifiche di letteratura e di storia che, in data ultimo giorno anno scolastico 2009 2010 avevo promesso alla quarta di allora che avrei assegnato il primo giorno di scuola del successivo anno scolastico (questo). Infatti, nessuno che abbia protestato: tutti a pensare e a scrivere come si deve. Subito corrette entrambe, con risultati decenti per letteratura e indecenti per storia. Dunque, interrogazioni a tappeto di storia nei prossimi giorni. Domani, intanto, visto che avrò due ore in terza, due ore in quarta e due ore in quinta, assegnerò tema in classe a tutti. Lavorare, lavorare! Buon anno scolastico a tutti! :-))

Immagine 14 ProfessoreImmagine 10 Scuola

Immagine 10 ProfessoreGif 07
Immagine 84 Scuola




permalink | inviato da fiordistella il 13/9/2010 alle 14:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


11 gennaio 2010

GLI SCRUTINI NON FINISCONO MAI...

Uff! Sono finiti alle 19.15. Ciao a tutti :-)




permalink | inviato da fiordistella il 11/1/2010 alle 19:52 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


9 dicembre 2009

GLI ALLEGRI BATTERIVIRUS

Bene, care le mie penicilline muffose: dovete sapere che stamane, dopo quattro giorni di vacanza, si è tornati agli usati studi e alle antiche costumanze. Nulla di nuovo, direte voi. E no, ottimistoni. Di nuovo c'era che, all'interno delle aule, era tutta una gara a chi tossiva di più, a chi si soffiava il naso più rumorosamente, a chi, in una parola, poteva dimostrare di coccolare, al tepore delle sue  confortevoli cellule, intere nidiate di babybatterivirus colonizzatori. Nulla di grave, sia chiaro: solo frutti di stagione. A noi mica piacciono quelli fuori stagione. Coff coff coff. Approfitto per scolarmi litri di latte corretto cognac. Ih ih ih :-))


www.carloneworlds.com




permalink | inviato da fiordistella il 9/12/2009 alle 18:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


9 novembre 2009

SE DIO VUOLE

Avete presente la mezza giornata di ieri, spesa al seggio scolastico? Bene, cari: oggi, l'apoteosi. 12 ore a scuola. Dalle 7.30 alle 19.40, per espletare tutte le formalità burocratiche e anche di più. Abbiam dato numeri tutto il santo giorno. Per fortuna, avevo con me la famosa mamma rappresentante ultra-stra-mega efficiente, altrimenti non so come ne saremmo usciti. E comunque, ne siamo usciti. Se Dio vuole. Ciao, carissimi :-) smack smack




permalink | inviato da fiordistella il 9/11/2009 alle 20:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


29 ottobre 2009

ALBA-VIENNA-CRACOVIA-AUSCHWITZ-BUDAPEST-ALBA

Avete letto il titolo, cari i miei brasatini al barolo? Ebbene, sappiate che trattasi dell'itinerario della visita d'istruzione che la mia quinta geo effettuerà nell'ultima settimana di marzo, in compagnia della qui presente. Oggi, in commissione gite, abbiamo messo a punto alcuni dettagli logistici e storico-artistici, ma altri ce ne sono da analizzare. Sarà un piacere.
Ecco perchè sono tornata così tardi, come da vostra puntuale rilevazione. Ah! Non avevate rilevato? Ah!!!! Non avevate rilevato?!?!? Vado a disperarmi nell'angolino, sappiatelo. Sniff.




permalink | inviato da fiordistella il 29/10/2009 alle 17:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (10) | Versione per la stampa


1 ottobre 2009

A TUTTI I VECCHIETTI IN ONDA...

...vi ricordate, o cari i miei remigini, che un tempo il primo giorno di scuola cadeva il primo ottobre? E c'erano le cartelle di cuoio con quel buon profumo che si spandeva nell'aria? E le lacrime che scendevano quando le mamme ci lasciavano in aula con una quantità di sconosciuti che, di certo, ci avrebbero reso la vita complicata? Quanti anni sono passati? Troppi. Ma è anche come fosse ieri. Sniff.




permalink | inviato da fiordistella il 1/10/2009 alle 17:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (8) | Versione per la stampa


26 settembre 2009

E VA BE'.

Ministero dell’Istruzione,

dell’Università e della Ricerca

Ministero del Lavoro, della Salute e

delle Politiche Sociali

Oggetto: RACCOMANDAZIONI PER LA GESTIONE DEI CASI DI INFLUENZA PANDEMICA DA VIRUS A/H1N1V NELLE SCUOLE NELL’ATTUALE FASE PANDEMICA

(FASE 6 - LIVELLO 1)

Il presente documento è stato concordato tra le due Amministrazioni in epigrafe e contiene indicazioni, di ordine sanitario e amministrativo, sui comportamenti che le scuole debbono osservare al verificarsi delle circostanze nello stesso documento evidenziate. Esso non vuole essere esaustivo rispetto alle concrete situazioni che possono verificarsi e che possono presentare caratteristiche tali da richiedere giudizi di adattamento, valutabili caso per caso.

Aggiornamenti e nuove eventuali informazioni verranno prontamente inviate a seguito delle indicazioni del Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali e dell’Unità di crisi, in esso istituita.

Si ritiene, tuttavia, di segnalare che la sintomatologia dell’influenza A/H1N1V non si discosta, allo stato attuale, da quella di altre analoghe forme di influenza stagionale.

1. MISURE IGIENICHE E COMPORTAMENTALI DA ADOTTARE A SCUOLA (da parte degli studenti e del personale)

2. Igiene delle mani: lavare regolarmente le mani con acqua e sapone, soprattutto dopo avere tossito, starnutito e avere soffiato il naso;

3. Corretta gestione delle secrezioni respiratorie (“etichetta respiratoria”): coprire la bocca ed il naso quando si tossisce e si starnutisce, possibilmente con un fazzoletto di carta, da gettare immediatamente nella spazzatura dopo l’uso;

4. Pulizia ordinaria, con i normali prodotti comunemente in uso, delle superfici e suppellettili che sono a contatto con le mani (banchi, sedie, lavagne, dispostivi elettronici utilizzati: video-proiettori,computer, ecc.). Effettuare la pulizia subito, nei casi in cui tali superfici si presentino visibilmente sporche;

5. Non consumare cibi, bevande già assaggiate da altri, o da confezioni non integre;

6. Non mangiare utilizzando le posate di altri;

7. Non portare alla bocca penne, gomme, matite ed altro materiale di uso scolastico e/o comune;

8. Aerare le aule e gli ambienti regolarmente durante l'intervallo e dopo la fine di tutte le attività scolastiche quotidiane.

2. RESTARE A CASA QUANDO SI È MALATI

Gli studenti e il personale scolastico che manifestino febbre o sindrome simil-influenzale* (*generalmente febbre, tosse, mal di gola, dolori muscolari e articolari, brividi, debolezza, malessere generale e, a volte, vomito e/o diarrea) devono responsabilmente rimanere a casa nel proprio ed altrui interesse, ed è consigliabile contattare il proprio medico o pediatra di famiglia, quando i sintomi persistono o si aggravano.

I VANTAGGI di tale misura sono:

1. evitare l’insorgenza di complicanze dell’influenza per la persona che ne è affetta;

2. evitare di contagiare altre persone (tra cui persone che appartengono a categorie a rischio di sviluppare gravi sequele);

3. limitare e/o circoscrivere il diffondersi dell’evento morboso

La riammissione alla vita di comunità è consigliabile dopo 48 ore, e comunque non prima di 24 ore dalla scomparsa della febbre, salvo diversa indicazione da parte del medico.

Tale periodo, tuttavia, varia a seconda del quadro clinico e della scomparsa della febbre.

Pertanto, si raccomanda di mantenere il flusso informativo tra amministrazione scolastica, ASL, medici e pediatri curanti e genitori in maniera più coerente possibile.

E’ altresì fortemente raccomandata la corretta gestione delle secrezioni respiratorie (“etichetta respiratoria”), come precisato al punto 1.

Poiché è stato evidenziato, tramite test di laboratorio, che i bambini in particolare possono eliminare, attraverso le secrezioni respiratorie, il virus influenzale oltre le 24 ore dalla scomparsa della febbre, seppure con frequenza minore rispetto agli individui febbrili, è raccomandata comunque, al ritorno a scuola, la corretta applicazione della gestione delle secrezioni respiratorie e l’igiene delle mani, per limitare il più possibile il contagio di persone appartenenti a categorie a rischio di complicanze.

La riammissione a scuola avverrà secondo le modalità già in uso nelle singole Regioni e province Autonome.

3. STUDENTI E PERSONALE SCOLASTICO CHE PRESENTANO I SINTOMI INFLUENZALI

In caso di febbre o sintomatologia influenzale* il personale scolastico deve contattare direttamente i genitori o chi ne fa le veci, per la presa in carico dei minori a domicilio.

Nel caso la sindrome influenzale* si manifesti nel personale della scuola, il dirigente scolastico, o chi da lui delegato, lo inviterà a recarsi a casa ed eventualmente a contattare il medico curante, il quale si occuperà dei provvedimenti di astensione dal lavoro, come da normativa vigente.

Resta indispensabile e doveroso, ai fini di sanità pubblica, mantenere la gestione trasparente dell’informazione tra il Responsabile dell’Istituzione scolastica, il competente servizio della ASL di riferimento territoriale, i medici curanti (pediatra, medico di medicina generale) e i genitori.

In corrispondenza del picco epidemico atteso, sarà pianificato con le Regioni/PP.AA. un sistema sentinella per monitorare le assenze (dagli asili nido alle scuole superiori), identificando le scuole da coinvolgere per ciascuna Azienda Sanitaria Locale, d’intesa con le Autorità scolastiche.

Tali dati permetteranno di monitorare l’andamento delle assenze rispetto al dato storico degli anni precedenti, l’evoluzione della curva epidemica, l’eventuale presenza di un cluster all’interno di una scuola.

4. GESTIONE DELLA LOGISTICA SCOLASTICA COME PREVENZIONE

In caso di picchi o di focolai diffusi di influenza pandemica da virus AH1N1v, potranno essere implementate misure per limitare gli ‘assembramenti’ e, secondo le indicazioni della ASL competente,si valuterà, da parte dei Dirigenti scolastici, la possibilità di posporre gite scolastiche, eventi e altre manifestazioni che assemblino più classi/istituti scolastici nei periodi di picco della patologia.

5. EVENTUALE CHIUSURA MIRATA DI SCUOLE.

I vantaggi della chiusura delle scuole appaiono decisamente modesti in relazione ai problemi sociali, sanitari e di sicurezza che si verrebbero a creare.

La chiusura può invece mantenere un significato di opportunità in presenza di un andamento particolarmente grave dei casi di malattia. Tali situazioni, ad oggi a bassissima probabilità di accadimento, saranno valutate al momento ed potranno essere, eventualmente, oggetto di ulteriori indicazioni.

Su segnalazione delle autorità sanitarie - ASL, e previa adeguata valutazione del rischio, il Sindaco del Comune ove è sita la scuola, d’intesa con il dirigente scolastico, può determinare la sospensione in tutto o in parte delle attività didattiche per gli studenti o la possibile chiusura della scuola.

La durata della sospensione delle attività didattiche o della chiusura della scuola dipenderà dalla gravità e dall’estensione della malattia.

Le scuole, per le quali sarà disposta la sospensione dell’attività didattica, potranno comunque rimanere accessibili agli insegnanti e al personale, per facilitare la continuità dell’insegnamento, anchese con altre modalità.

Roma, 18 settembre 2009

IL MINISTRO IL VICE MINISTRO alla SALUTE

F.to On.le Mariastella GELMINI F.to Prof. Ferruccio FAZIO




permalink | inviato da fiordistella il 26/9/2009 alle 13:40 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa


25 settembre 2009

CHE BRUTTA COSA.

Quasi 30.000 lavagne interattive multimendiali installate in altrettante classi entro il prossimo giugno, con 100.000 insegnanti in formazione. Didattica digitale al posto dei tradizionali metodi di apprendimento in nuove 156 scuole delle primarie e secondarie superiori. Servizi scuola-famiglia via web, con pagelle e certificati on-line, registro elettronico di classe, notifica tramite sms alle famiglie delle assenze degli studenti.

«È una responsabilità di tutti offrire ai nostri ragazzi una scuola sempre più aperta e moderna», commenta il ministro dell’Istruzione Mariastella Gelmini, che oggi a palazzo Chigi ha presentato con il ministro della P.A. Renato Brunetta lo stato di avanzamento dei progetti per la digitalizzazione del mondo dell’insegnamento.

Con il piano eGov 2012 ed il protocollo d’intesa dell’ottobre 2008, il Miur e il Ministero della P.A. hanno avviato una serie di interventi coordinati per l’innovazione digitale della scuola. Il Miur ha messo a punto il piano “La scuola digitale”, che si articola in due fasi: la prima (operativa dallo scorso gennaio) prevede l’introduzione in classe delle lavagne interattive multimediali (Lim), l’altra chiamata Cl ssi 2.0 ha come obiettivo l’utilizzo delle ICT nelle scuole.

Secondo i dati di viale Trastevere, ad oggi sono state già installate 7.697 Lim, che si aggiungono alle 3.300 fornite dal Ministero per la P.A.. Sono inoltre iniziati i corsi di formazione per 30.000 docenti. Parte ora una seconda fase, che ha come obiettivo l’installazione entro giugno di altre 20.000 Lim con complessivamente 100.000 insegnanti in formazione.

Il progetto Cl ssi 2.0, invece, mira a trasformare l’ambiente di apprendimento tradizionale attraverso le ICT e la didattica digitale: nei prossimi mesi anche le scuole primarie e secondarie superiori (dopo quelle secondarie di I grado) sperimenteranno il progetto, con nuove 156 scuole e 1.404 insegnanti in formazione.

Le nuove tecnologie modificheranno anche la vita scolastica e i rapporti scuola-famiglia: con il progetto “Servizi scuola-famiglia via web”, coordinato tra i due ministeri, in molti istituti le pagelle saranno on-line, il registro di classe diventa elettronico, le prenotazioni dei colloqui con i docenti e le richieste di certificati si faranno sulla Rete e le scuole notificheranno alle famiglie via sms le assenze dei figli. Sempre più difficile, quindi, marinare la scuola: «È finita un’era», scherza Brunetta mentre per Gelmini «così si vuole ripristinare l’alleanza scuola-famiglia: sono tutti aiuti che consentiranno ai genitori di tornare protagonisti dell’educazione, senza rinunciare al loro lavoro».

Oltre al progetto “Compagno di classe” (adozione di studenti delle medie di un mini pc portatile come supporto alla didattica) e all’aggiornamento del portale
innovascuola.gov.it, Gelmini e Brunetta hanno annunciato alcune intese con Microsoft, Ibm, Intel e Telecom Italia, che si presteranno a diffondere e promuovere l’utilizzo delle nuove tecnologie nella didattica, sviluppando il piano di innovazione digitale.




permalink | inviato da fiordistella il 25/9/2009 alle 20:9 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa


14 settembre 2009

PREGHIERA DEL LAVORATORE

Preghiera del lavoratore

Donami la serenità di accettare le cose che non posso cambiare, il coraggio di cambiare le cose che non posso accettare e la saggezza di occultare i corpi di coloro che ho dovuto uccidere oggi perchè mi hanno rotto le p****.

E inoltre, aiutami a stare attento ai piedi che pesto oggi, perchè potrebbero essere collegati al c*** che potrei dover baciare domani. Aiutami sempre a dare il 100% al lavoro: 12% al Lunedì, 23% al Martedì, 40% al Mercoledì, 20% al Giovedì, 5% al Venerdì. E aiutami a ricordare(quando ho proprio una giornata di m**** e sembra che tutti cerchino di rompermi le p****) che ci vogliono 42 muscoli per aggrottare il viso e solo 4 per stendere il mio dito medio e mandarli a c*****!




permalink | inviato da fiordistella il 14/9/2009 alle 13:44 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (2) | Versione per la stampa


9 settembre 2009

101 ANNI FA, NASCEVA CESARE PAVESE

da "Il mestiere di vivere":

"Passavo la sera seduto davanti allo specchio per tenermi compagnia"

« Certo, avere una donna che ti aspetta, che dormirà con te, è come il tepore di qualcosa che dovrai dire, e ti scalda e t'accompagna e ti fa vivere "

« Povera gente, i testicoli da cui siamo nati, sono ancora sempre la nostra sostanza. Immensamente più felice è lo scemo, il povero, il malvagio, di cui funzioni il membro, che non il genio, il ricco, l'evangelico, anormale là sotto"

« C'è un'arte di ricevere in faccia le sferzate del dolore che bisogna imparare. Lasciare che ogni singolo assalto si esaurisca; un dolore fa sempre singoli assalti - lo fa per mordere più risoluto e concentrato. E tu, mentre ha i denti piantati in un punto e inietta qui il suo acido, ricordati di mostrargli un altro punto e fartici mordere - solleverai il primo. Un vero dolore è fatto di molti pensieri; ora, di pensieri se ne pensa uno solo alla volta; sappiti barcamenare tra i molti, e riposerai successivamente i settori indolenziti. 
»

«  Non ci si uccide per amore di una donna. Ci si uccide perché un amore, qualunque amore, ci rivela nella nostra nudità, miseria, inermità, amore, disillusione, destino, morte"




permalink | inviato da fiordistella il 9/9/2009 alle 9:21 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa

sfoglia     gennaio       

https://www.facebook.com/?ref=logo https://www.facebook.com/photo.php?fbid=103550949752993&set=a.103550946419660.4947.100002942650526&type=1&source=11 Maria Antonietta Panizza

Crea il tuo badge


by Blografando&BW